L’ ANIMA DEL VINO

di Charles Baudelaire   Nella bottiglia l’anima del vino – era di sera – cantava: “Caro povero uomo, dalla prigione del vetro e sotto questa rossa laccata cera, ti giunga luminosa, fraterna, una canzone. So bene quanta pena, quanto sudore occorra sulla collina in fiamme, sotto il sole cocente, perché io abbia un’anima, e la vita in me scorra. Ma non sarò ingrato, non sarò impudente. Provo una grande gioia quando soave piombo nella gola d’un uomo sfibrato dal lavoro: perché il suo caldo petto è per me dolce tomba, meglio che in una fredda cantina là dimoro. Non senti le domeniche … Continua a leggere L’ ANIMA DEL VINO